​Lo sapevate che oggi è la giornata dell’orgasmo? Le altre 10 ‘giornate’ più bizzarre

Senza categoria

Mia Immagine

Ogni occasione è buona per un ottimo amplesso. Il 31 luglio si celebra anche in Italia, almeno a seguire il tam tam dei social, scrive il Fatto Quotidiano (leggi qui l'articolo integrale), la Giornata Mondiale dell’Orgasmo. "Celebrazione singola o in coppia che viene mutuata dal National Orgasm Day che si festeggia, almeno stando alla filologica ricostruzione storica dei tabloid anglosassoni, prima di tutto nel Regno Unito, in Australia e Stati Uniti. Altra cosa ancora è il Global Orgasm Day, che anche qui secondo autorevoli fonti web, sarebbe nato il 22 dicembre 2006 grazie a Donna Sheehan e Paul Reffel, due attivisti di San Francisco che volevano protestare contro la guerra in Iraq. Tanto che inizialmente alla dicitura Global Orgasm Day andava aggiunto“for peace”.

Ancora dal Fatto: "Ad ogni modo che il National Orgasm Day cada il 31 luglio è aspetto ignoto ai più, come del resto si è appurato solo di recente che siamo al terzo anno di celebrazioni. Questione di lana caprina a confronto di pratiche e risultati della celebrazione letteralmente sincronizzate in mezzo mondo. Estasi generale a cui ci permettiamo di aggiungere alcuni dati bizzarri per festeggiare al meglio il 31 luglio anche in Italia. La celebre azienda di sex toys LELO ha condotto un’indagine in tutti i paesi in cui vende i suoi prodotti per scoprire tra i cittadini di quale nazione ci sono più orgasmi e dove avvengono quelli più intensi. Sorvolando su “strumenti” e “metodi” altamente soggettivi della ricerca, prima è arrivata la Norvegia, con il 35% degli intervistati che dicono di avere orgasmi ogni giorno. Stima tre volte più alta degli inglesi. Poco sopra gli inglesi gli italiani che, con cileni, spagnoli e tedeschi, registrano un 13% di orgasmi ogni giorno".

Mia Immagine

Il 18 giugno è stata celebrata la giornata internazionale del pic nic. I partecipanti erano invitati a ritrovarsi nelle aree verdi cittadine per condividere con altri il momento del pasto, fatto di chiacchere e sapori. Le 'giornate internazionali' sono ricorrenze organizzate in genere da vari organismi, in particolare dalle Nazioni Unite, per sensibilizzare l'opinione pubblica su certi temi di rilievo, come soggetti deboli, ambiente tradizioni. Ma a fianco a queste ricorrenze 'in giacca e cravatta' c'è tutto un insieme di celebrazioni nate su 'canali non ufficiali'.

Le ricorrenze più bizzarre

Esiste tutta una serie di Giornate internazionali che nascono sul web e diventano virali attraverso la promozione sui social network. Alcune di queste iniziative sono delle ricorrenze bizzarre. Ecco le 10 giornate internazionali più curiose.

8-9 gennaioNo panths day. E' un flash mob organizzato attraverso i social nel quale i partecipanti di varie città del mondo si danno appuntamento. L'iniziativa è nata in America con l'obiettivo di godere della libertà rompendo, con misura, il tabù della nudità.

14 marzoil giorno del Pi greco. E' una festività, organizzata in genere sul web, durante la quale le persone discutono di matematica e mangiano dolci a tema. E' particolarmente sentita in ambito universitario e fra i matematici.

4 maggio Star Wars day. Per l'occasione si organizzano iniziative e i fan si mascherano come i personaggi del film. La data della festa è legata all'assonanza fra l'inglese "May the fourth" (4 maggio) e il motto "May the force.." (Che la forza sia con te). L'iniziativa è stata riconosciuta ufficialmente per la prima volta nel 2007 dall'amministrazione comunale di Los Angeles, America. 

24 maggiola giornata mondiale dell'ordine in ufficio. E' nata in Francia nel 2006 grazie a un sito web che ancora oggi diffonde le istruzioni ai partecipanti: riciclare, pulire e rendere vivibile lo spazio di lavoro. L’iniziativa ha un forte risvolto sul web grazie alle tante foto postate sui social network.

25 maggioTowel day. L'iniziativa nasce nel 2001 per commemorare la morte dello scrittore Douglas Adams. I fan della letteratura di fantascienza portano tutto il giorno con loro un asciugamano, oggetto simbolo del libro 'Guida galattica per gli autostoppisti'.

17 giugnola giornata mondiale degli Emoji. Si celebrano le emoticon da chat, faccine e simboli, che vengono inseriti nei messaggi inviati in chat. La festa è nata da un'idea di Jeremy Burge, fondatore di Emojipedia. Per festeggiare basta seguire le istruzione sul sito degli organizzatori.

2 luglio la giornata mondiale degli avvistamenti extraterrestri. E' una commemorazione dell incidente di Roswell, Stati Uniti, durante il quale alcune persone assistettero allo schianto di un oggetto volante non identificato (Ufo). Per partecipare, come suggerisce il sito www.worldufoday.com, basta guardare un film, leggere un libro o parlare di 'cose extraterrestri'.

19 settembre la giornata mondiale della parlata pirata. E' particolarmente diffusa sul web e per partecipare basta parlare con espressioni marinaresche. La festività è nata da un'idea di John Baur e Mark Summers. Nel 2006 la Chiesa Pastafariana la ha inserita tra le sue festività.

8 ottobrela giornata mondiale della passeggiata. E' nata nel 1979 da un'idea di John Rabe. L'obiettivo è incoraggiare le persone a 'rallentare' i ritmi frenetici della vita quotidiana per poter apprezzare il mondo intorno. Non c'è ancora una data comune per tutti i Paesi del mondo, ma in molti Paesi si festeggia il 19 giugno.

Leggi anche:

Mia Immagine