Lombardia: PSR 2014/2020. MISURA 8.3.1. CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO FINO AL 100% PER SOSTENERE LA PREVENZIONE DEI DANNI ALLE FORESTE.

Senza categoria

Mia Immagine

L’operazione si propone di favorire la migliore gestione delle foreste, prevenendo i fenomeni che possano incidere negativamente sui boschi, quali incendi o disastri naturali.
Gli interventi finanziati mirano, tra l’altro, a regimare meglio le acque e quindi ridurre il rischio di erosione, nonché a una migliore conservazione della biodiversità e del paesaggio.

SOGGETTI BENEFICIARI

Mia Immagine

La domanda di aiuto può essere presentata da:

Tipologia A – Antincendio boschivo: enti pubblici che gestiscono squadre antincendio boschive.

Tipologia B – Interventi selvicolturali:

1. Enti di diritto pubblico
2. Consorzi forestali riconosciuti
3. Soggetti privati

Tipologia D – Sistemazioni Idrauliche Forestali (SIF):

1. Enti di diritto pubblico
2. Consorzi forestali riconosciuti

TIPOLOGIA DI INTERVENTI AMMISSIBILI

Tipologia A: realizzazione di strutture di protezione e di infrastrutture di supporto alle attività di antincendio boschivo (quali strade di raccordo ai punti di approvvigionamento dei mezzi antincendio e piste, punti di approvvigionamento idrico, aree di atterraggio per mezzi aerei dedicati e finalizzate esclusivamente alla prevenzione e al contrasto degli eventi calamitosi, escludendo quindi l’utilizzo commerciale).

Tipologia B: miglioramento dei soprassuoli boscati allo scopo esclusivo di prevenire i rischi di incendio e i rischi di dissesto idrogeologico, attraverso, ad es. diradamenti, asportazione del materiale forestale deperiente, conversione dei cedui.

Tipologia D: realizzazione o miglioramento di sistemazioni idraulico-forestali (es.: regimazione idraulica, stabilizzazione di versanti in frana, riassetto idrogeologico).

TIPOLOGIA DI SPESE AMMISSIBILI

1. Spese relative agli interventi

a. Spese per la tipologia A (Antincendio boschivo):
– realizzazione di nuovi punti di rifornimento idrico costituiti da invasi interrati o da vasche a cielo aperto
o laghetto oppure da idrante per riempire invasi mobili;
– realizzazione di nuove piazzole per atterraggio di elicotteri impegnati in attività antincendio boschivo, sia in emergenza che per rifornimento idrico;
– realizzazione di interventi accessori.

b. Spese per la tipologia B (Interventi selvicolturali):
– sfolli e ripuliture di cedui e fustaie;
– diradamenti e tagli di curazione;
– spalcature e tagli di conversione a fustaia di cedui invecchiati;
– allestimento del materiale;
– esbosco con eventuale montaggio e smontaggio di gru a cavo tipo blonden;
– realizzazione di viali tagliafuoco.

c. Spese per la tipologia D (SIF):
Realizzazione o miglioramento di sistemazioni idraulico forestali, mediante:
– interventi antierosivi (posa di griglie, reti, biostuoie ecc.);
– interventi stabilizzanti (viminate, graticciate, fascinate, cordonate, drenaggi e opere di captazione);
– interventi combinati di consolidamento e regimazione delle acque (palizzate, palificate, grate, briglie, scogliere, gabbionate, soglie e interventi in alveo, creazione e demolizione e manutenzione delle opere esistenti).

2. Spese per progettazione e direzione lavori

a) la progettazione degli interventi proposti;
b) le consulenze specialistiche a supporto della progettazione (consulenze fornite da professionisti abilitati che rientrino nelle seguenti categorie di studi o analisi: geo-pedologici, fitosanitari, dendro-auxologici),
c) la direzione dei lavori e la gestione del cantiere.

3. Spese di informazione e pubblicità

4. Spese per la costituzione di polizze fideiussorie

ENTITÀ E FORMA AGEVOLAZIONE

1. Aiuti per la tipologia A (Antincendio boschivo)
Per ogni beneficiario la spesa ammissibile deve essere compresa fra € 10.000 e € 300.000,00.
Sulla spesa ammissibile è riconosciuto un contributo pari al 100% delle spese ammissibili.

2. Aiuti per la tipologia B (Interventi selvicolturali)
Per ogni beneficiario la spesa ammissibile deve essere compresa fra € 10.000 e € 400.000,00.
Sulla spesa ammissibile è riconosciuto un contributo pari al:
– 100% delle spese ammissibili per interventi il cui richiedente è un ente pubblico o un consorzio forestale riconosciuto;
– 90% delle spese ammissibili negli altri casi.

3. Aiuti per la tipologia D (SIF)
Per ogni beneficiario la spesa ammissibile deve essere compresa fra € 10.000 e € 500.000,00.
Sulla spesa ammissibile è riconosciuto un contributo pari al 100% delle spese ammissibili.

La dotazione finanziaria da utilizzare per l’applicazione delle presenti disposizioni attuative, è pari a € 20.000.000,00, così suddivisa:
– Tipologia A: €3.000.000,00;
– Tipologia B: € 10.000.000,00;
– Tipologia D: € 7.000.000,00.

SCADENZA

Le domande potranno essere presentate da venerdì 21.07.2017 alle ore 12,00 di mercoledì 18.10.2017.

Mia Immagine