L’automazione della raccolta

Senza categoria

Mia Immagine

La tecnologia di raccolta più avanzata, dal taglio allo spargimento, è presente nelle nuove mietitrebbie e testate John Deere 2018. I quattro nuovi modelli della Serie S700 – S760, S770, S780 e S790 – offrono ai produttori miglioramenti significativi in materia di tecnologia “intelligente”, comfort dell’operatore e gestione dei dati. Basandosi sulle prestazioni collaudate sul campo della Serie S600, introdotta nel 2012, la nuova Serie S700 sfrutta tutte le novità tecnologiche di automazione della raccolta. Molte delle novità introdotte semplificano il lavoro dell’operatore, poiché la mietitrebbia esegue automaticamente le regolazioni necessarie senza doversi fermare. “Le nuove S700 sono il risultato di continue migliorie apportate ai modelli precedenti con l’idea di ottimizzare e automatizzare le operazioni di raccolta per tutti i tipi di granella”, ha dichiarato Carsten Heftrig, Product Manager mietitrebbie John Deere. “Abbiamo aumentato l’intelligenza di queste mietitrebbie automatizzando un numero ancora maggiore di funzioni di regolazione e calibrazione. Inoltre, abbiamo migliorato la durata utile e la produttività delle attrezzature anteriori creando una soluzione che, ad oggi, sul mercato, non ha rivali”. Per semplificare ulteriormente il lavoro dell’operatore e consentirgli di sfruttare al meglio le prestazioni della nuova Serie S700, John Deere ha introdotto l’ICA2, la nuova generazione del Sistema di Regolazione Interattiva della Mietitrebbia. Dopo l’ICA, che ha migliorato svariate impostazioni della macchina come velocità di avanzamento, qualità, perdite e pulizia della granella, l’ICA2 è in grado di modificare automaticamente le impostazioni per mantenere costante il livello di produttività pre-selezionato. In base agli studi condotti dall’Università di Göttingen in Germania, l’ICA può migliorare fino al 20% l’utilizzo della capacità integrata della mietitrebbia. La differenza più evidente delle nuove mietitrebbie Serie S700 è nella cabina, a cominciare dal nuovo joystick CommandPRO, dotato di sette pulsanti programmabili per personalizzare e utilizzare velocemente le funzioni più utili. Dato che il design è lo stesso dei nuovi trattori 6230R e 6250R, i possessori di macchine John Deere avranno vita facile. I nuovi clienti, invece, apprezzeranno l’intuitiva codifica colori e la retroilluminazione dei comandi. Il nuovo display GSD 4600 è altrettanto facile da usare. “Funziona proprio come un tablet o uno smartphone, con un’esclusiva funzione wipe per scorrere da una schermata all’altra”, ha aggiunto Kevin Etienne, Product Specialist. “Offre anche un layout personalizzato in base alle esigenze dell’operatore, alle condizioni di utilizzo più comuni o al lavoro da eseguire”. Oltre alle mietitrebbie, John Deere sta presentando le nuove testate Serie 700PF Premium Flow, con larghezze di taglio da 6,7 a 9,1 m e coclee di alimentazione di 760 mm per gestire grandi quantità di materiale. Inoltre, la nuova testata 700D con piattaforma a tappeti trasportatori è stata oggetto di svariate modifiche per adattarla alla colza alta, con coclee di diametro elevato, frizione di sicurezza rinforzata e guarnizioni migliorate. Dalla loro introduzione nel 2012, i componenti delle mietitrebbie Serie S prodotte a Zweibrücken sono stati aggiornati più volte, con collo alimentatore a 4 catene, cilindro acceleratore a otto spranghe, isolamento attivo del controbattitore, nuovo cassoncino di pulizia, più potenza del motore e velocità di trasporto di 40 km/h sia con pneumatici che con cingoli. L’incremento delle prestazioni della mietitrebbia è stato ottenuto tramite miglioramenti costanti introdotti dal Centro Europeo di Sviluppo macchine per la raccolta di Zweibrücken, Germania. Per questa nuova Serie S700 l’obbiettivo era l’automazione. “Caratteristiche e funzionalità avanzate vengono utilizzate solo se facili da usare ed è proprio ciò che siamo riusciti a fare con questa nuova gamma di mietitrebbie“, ha concluso Chris Wigger, Vice Presidente Marketing Agricoltura e Aree Verdi John Deere, Regione 2. “Con 24 funzioni automatiche, di cui 11 dell’equipaggiamento base e cinque esclusive John Deere, la Serie S700 rappresenta la vera automazione della raccolta”.

Mia Immagine

 

L’articolo L’automazione della raccolta sembra essere il primo su Macchine Agricole.

Mia Immagine