Polizze assicurative, Adiconsum Toscana: tacito rinnovo a scapito dei consumatori

Senza categoria

Mia Immagine

La Camera dei Deputati revoca il divieto al tacito rinnovo per le assicurazioni su danni e rischi accessori per la Rc Auto. Entro l’estate sarà approvato il ddl concorrenza che penalizza gli automobilisti.

Per capire meglio la questione, è necessario andare indietro di qualche anno.

Mia Immagine

Tutto è cambiato alla fine del 2012, quando per disdire un’assicurazione bisognava inviare una semplice raccomandata di disdetta entro 15 giorni dalla data di scadenza della polizza. Ovviamente, non erano in molti coloro che riuscivano ad esercitare il diritto di recesso. Ciò valeva soltanto per le assicurazioni con agenzie, agenti ed uffici sul territorio. Nessun tacito rinnovo per le assicurazioni telematiche e telefoniche. In tal modo, ogni consumatore aveva la possibilità di scegliere nuove compagnie a prezzi sempre più vantaggiosi.

Due le possibilità di scelta per i cittadini: da una parte il mercato delle assicurazioni tradizionali con prezzi alti e sempre costanti, dall’altra il mercato online con un’alta concorrenza di prezzo.

Tutto questo cambia quando, una norma inserita dal governo Monti nel Decreto Sviluppo bis del 13 dicembre 2012, ha permesso dal 2012 fino al giugno 2017, di ridurre il premio medio delle assicurazioni Rc auto di circa 80 euro, si parla di un 18,3% sul totale. In pratica, era stato abolito il tacito rinnovo del contratto di assicurazione per veicoli a motore, permettendo così ai consumatori, di effettuare una nuova scelta consapevole.

Insomma, una grande conquista da parte dei consumatori.

E invece no. Dopo pochissimi anni l’Italia si guarda indietro e, a meno che non ci siano dei ripensamenti, è pronta alla reintroduzione del tacito rinnovo.

Adiconsum contesta la nuova disposizione affermando che è un regalo alle assicurazioni che va contro gli interessi dei consumatori.

Il tacito rinnovo, che dovrebbe essere eliminato ovunque fosse possibile, non dà spazio alla concorrenza ed i prezzi continueranno a lievitare.

Ancora una volta, l’unico guadagno investe chi ha le spalle più robuste.

Fonte: Ufficio Stampa Adiconsum Toscana

Mia Immagine