“Estate Reale”: dal Ballet di Cuba al flamenco (e poi Turci, Servillo, Fabi, Marcorè…)

Senza categoria

Mia Immagine

Dal 1 al 16 luglio Piazzetta Reale ospita i 12 spettacoli live di “Torino Estate Reale”

di Emanuele Rebuffini

Mia Immagine

Dal 1 al 16 luglio l’aulica Piazzetta Reale ospita “Torino Estate Reale”, rassegna estiva che propone un variegato e trasversale cartellone di dodici serate alternando danza a pop a circo acrobatico, concerti sinfonici alla musica cantautorale, passando dalla tradizione del balletto classico alla rivisitazione in chiave contemporanea del flamenco, da Cuba alla Spagna, dal Marocco all’Italia, dalla Russia di Čajkovskij all’America di Gershwin.

La serata inaugurale, sabato 1 luglio, è affidata alle prestigiose scarpette del Ballet Nacional de Cuba che proporrà un florilegio delle più alte espressioni dell’arte coreutica del XIX secolo. Il rigoroso lavoro della coreografa Alicia Alonso accompagnerà il pubblico dai più importanti titoli del ballet blanc come Giselle e Il lago dei cigni, alla scoperta di indimenticabili pagine del repertorio romantico, dalle creazioni di Coralli e Perrot ai lavori di Ivanov, Petipa e Saint-Léon.

Dal 1 al 16 luglio Piazzetta Reale ospita i 12 spettacoli live di “Torino Estate Reale”: si inaugura con il Ballett Nacional di Cuba
 Dal 1 al 16 luglio Piazzetta Reale ospita i 12 spettacoli live di “Torino Estate Reale”: si inaugura con il Ballet Nacional di Cuba

Molto atteso il concerto di Paola Turci, domenica 2 luglio. La cantautrice romana reduce dal successo sanremese di Fatti bella per te, porta a Torino il suo “Il Secondo Cuore” presentando l’ultimo singolo La vita che ho deciso. Accompagnata dalle note di Pier Paolo Ranieri, Fernando Pantini, Fabrizio Fratepietro e Roberto Procaccini, Paola Turci proporrà i brani più rappresentativi della sua trentennale carriera da Volo così a Mani giunte, da Bambini a Questione di sguardi.

"Il Secondo Cuore" di Paola Turci domenica 2 luglio
 “Il Secondo Cuore” di Paola Turci domenica 2 luglio

Tra gli appuntamenti di maggio rilievo segnaliamo giovedì 6 luglio l’omaggio di Peppe Servillo a Lucio Battisti con lo spettacolo “Pensieri e Parole” che reinterpreta il protagonista più intimo, lirico e personale della canzone italiana, un viaggio suggestivo ed evocativo in compagnia di Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Rita Marcotulli e Mattia Barbieri.

"Pensieri e parole": Peppe Servillo omaggia Lucio Battisti
                                         “Pensieri e parole”: Peppe Servillo omaggia Lucio Battisti

Quindi sabato 8 luglio tocca a Niccolò Fabi: il cantautore romano, considerato  tra i massimi esponenti della musica cantautorale italiana, celebrerà il ventennale della sua carriera attraverso canzoni, parole, arrangiamenti nuovi e inediti, riproponendo ovviamente i brani di Una somma di piccole cose, disco grazie al quale ha vinto alcuni tra i più importanti premi italiani. Domenica 9 luglio la “Patti Smith del deserto” ovvero la cantante di origini marocchine Hindi Zahra proporrà “Homeland”, una musica ricca di così tante lingue, stili musicali ed atmosfere da sfuggire a qualsiasi definizione: tromba, flauto, percussioni, campanelli, basso, chitarre e batteria, tesseranno un arazzo indimenticabile.

"Homeland": la cantante di origini marocchine Hindi Zahra in concerto il 9 luglio
              “Homeland”: la cantante di origini marocchine Hindi Zahra in concerto il 9 luglio

Venerdì 14 luglio il poliedrico Neri Marcorè e GnuQuartet omaggeranno Fabrizio De Andrè con lo spettacolo “Come una specie di sorriso”: Neri Marcorè, qui nella veste di cantante e chitarrista, accompagnato da violoncello, violino, flauto e viola dei GnuQuartet ripercorrerà il repertorio di uno dei più grandi poeti del cantautorato italiano, un emozionante viaggio musicale impreziosito dagli arrangiamenti sofisticati di Stefano Cabrera.

"Come una specie di sorriso": Neri Marcorè e i GnuQuartet omaggiano Fabrizio De Andè
            “Come una specie di sorriso”: Neri Marcorè e i GnuQuartet omaggiano Fabrizio De Andrè

Completano il programma “Cirque Royal” (martedì 4 luglio) spettacolo acrobatico del Cirko Vertigo, un vertiginoso gioco tra cielo e terra che coinvolge equilibristi, giocolieri e danzatrici; “Sogno Americano” (venerdì 7 luglio), omaggio a Bernstein e Gershwin da parte dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino guidata dal giovane direttore Sesto Quatrini; “Golden Days” (martedì 11 luglio), spettacolo nato dalla collaborazione tra Aterballetto e il coreografo Johan Inger, creatore di diversi balletti per le più importanti compagnie internazionali; le “Note di mezza estate” (giovedì 13 luglio), una selezione di brani che spazia da alcune tra le più celebri pagine verdiane al Sogno di una notte di mezza estate di Felix Mendelssohn Bartholdy, eseguiti dall’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai sotto la guida del suo Direttore principale James Colon; le “Danze sull’acqua” (sabato 15 luglio) vedranno l’Orchestra Filarmonica di Torino, guidata per l’occasione da Giampaolo Pretto, eseguire una selezione dalle tre suite del compositore Georg Friedrich Händel seguite della Settima Sinfonia di Ludwig van Beethoven, in un suggestivo percorso dalla musica barocca al classicismo viennese. Infine, domenica 16 luglio, la compagnia di flamenco del pluripremiato coreografo Manuel Liñán con “Nómada” celebrerà l’instancabile migrazione creativa dell’uomo moderno: un viaggio nel flamenco rivisitato in chiave contemporanea, con un’esibizione in cui Liñán, artista e bailaór eclettico,  sarà accompagnato da tre bailaóras, due bailaóres, tre voci e due chitarre.

http://www.torinoestate.it

“Nómada” della compagnia di flamenco Manuel Liñán chiuderà "Estate Reale" il 16 luglio
       “Nómada” della compagnia di flamenco Manuel Liñán chiuderà “Estate Reale” il 16 luglio

Mia Immagine

testo