Carabinieri del comando provinciale di Firenze in campo contro i furti in abitazione

Senza categoria

Mia Immagine

A distanza di qualche mese dalla positiva campagna di informazione verso la cittadinanza per combattere il fenomeno delle truffe agli anziani, il Comando Provinciale dei Carabinieri di Firenze scende nuovamente in campo, promuovendo una nuova iniziativa per informare le persone e metterle in guardia contro un altro odioso tipo di reato, il furto in abitazione.

Da oggi, infatti, i Comandanti di tutte le Stazioni del Comando Provinciale parteciperanno a oltre 60 riunioni organizzate in sale parrocchiali, piazze, centri di aggregazione, case del popolo, spazi messi a disposizione dalle varie amministrazioni locali, con il preciso scopo di incontrare quante più persone possibile e fornire loro consigli, accorgimenti e buone prassi, da utilizzare e tenere sempre a mente per scongiurare la sgradita visita del topo di appartamento. Nel corso degli incontri sarà distribuito anche un opuscolo con un vero e proprio vademecum su come comportarsi.

Mia Immagine

La campagna di informazione parte dal presupposto che ogni volta che ai cittadini vengono fornite utili indicazioni per proteggersi da determinati tipologie di reato, i riscontri sono sempre positivi. La passata iniziativa contro le truffe agli anziani ne è un esempio chiaro. Grazie ai numerosi incontri organizzati dai Comandanti di Stazione, infatti, è stato possibile mettere in guardia i cittadini e consentirgli di riconoscere subito se chi li contattava stava cercando di truffarli. Inoltre, è stato registrato un calo sensibile delle truffe perpetrate agli anziani e un aumento di quelle non andate a buon fine, effetto questo dovuto anche grazie alla maggiore informazione acquisita.

Il periodo per lanciare questa nuova iniziativa non è stato scelto a caso. Con l’arrivo dell’estate e delle vacanze, il rischio di subire un furto in abitazione può aumentare, perché le persone tendono ad uscire molto di più, lasciando anche per periodi abbastanza lunghi le loro abitazioni incustodite. Ecco perché si è sentita l’esigenza da parte del Comando Provinciale Carabinieri di mettere in guardia i cittadini con consigli e accorgimenti che, in molti casi, possono fare la differenza.

Tra i consigli spiccano, ovviamente, quello di dotarsi di un impianto antifurto e di rafforzare le difese passive della propria abitazione, ma anche quello di mettersi d’accordo, in caso di assenza, con il vicino di casa per tenere sempre d’occhio la propria abitazione e segnalare alle forze dell’ordine presenze sospette, nonché quello di evitare di far conoscere i propri spostamenti o assenze, anche attraverso la condivisione di informazioni e/o immagini sui social network (i ladri di appartamento, molto spesso, si avvalgono anche dei social network per controllare se una persona è presente o meno a casa!!). In qualsiasi caso, nel dubbio, “chiamare sempre il 112”.

Dei circa 5000 furti in appartamento denunciati in tutta la provincia di Firenze nel 2016, l’Arma dei Carabinieri ha proceduto per circa 4300 episodi (oltre l’80%). Rispetto agli anni passati, il trend del reato è in calo. In particolare, la tendenza positiva si registra anche in città, dove, l’anno scorso, rispetto al 2015 (oltre 2100 furti complessivi) il numero dei furti è diminuito sensibilmente (circa 1900).

Oltre ai consigli dispensati, l’impegno dell’Arma di Firenze è quello di essere sempre al fianco della cittadinanza, garantendo il massimo sforzo sul territorio con le proprie pattuglie e le Stazioni Carabinieri. Perno centrale e fondamentale di tutta l’iniziativa sarà la Stazione Carabinieri. Non a caso gli incontri sono tenuti proprio dai Comandanti di Stazione, figura di riferimento per tutte le comunità della provincia di Firenze.

La campagna di informazione continuerà anche nelle prossime settimane.

>> Opuscolo contro i furti in abitazione (pdf – 30 KB)

Fonte: Carabinieri – Comando provinciale di Firenze

Mia Immagine