Nuovi televisori TCL, tanto a poco

Senza categoria

Mia Immagine

Da un colosso dell’elettronica, due serie di televisori UHD HDR – nelle taglie da 43 a 75 pollici – dal rapporto qualità/prezzo che si preannuncia assai competitivo

Al grande pubblico, probabilmente, il marchio TCL non sarà molto noto. Gli operatori del settore elettronico, invece, sanno bene che l’azienda cinese TCL – che si è data un bel motto a richiamare l’acronimo, The Creative Life – è stata fondata nel 1981, ed è oggi una della maggiori compagnie del mondo, con una produzione di elettrodomestici (condizionatori, frigoriferi, lavatrici…) e di prodotti di elettronica di consumo, ovvero telefoni cellulari (ove TCL occupa l’8° posto nel mondo), display (5° posto, 32,8 unità vendute), e, naturalmente, ai televisori. Qui (dati IHS) TCL è al terzo posto, corrispondente a 19,9 milioni di unità vendute; una performance resa possibile da una struttura globale che si estende in 160 paesi, con 23 centri di ricerca e sviluppo, 21 fabbriche, 75.000 dipendenti.

Mia Immagine

Un vero gigante, insomma, che si è presentato alla stampa per illustrare i nuovi prodotti e le prossime strategie previste per l’Italia. Introdotto dal francese Antoine Salomé, Marketing Director Europe (TCL ha i quartieri generali a Issy-le-Moulineaux, alla periferia di Parigi; in Europa dispone di due centri di ricerca in Francia e Polonia, e due fabbriche pure in Polonia), e condotto da Andrea Musella, Country Manager per l’Italia, l’incontro ha permesso di conoscere la produzione più recente dell’azienda cinese.

Dopo un breve excursus sul recente passato (con la serie E44 Colorline del 2013, la S78 del 2015, la S79 Cityline e il 65″ curved X1 Xclusive del 2016, ancora disponibile, senza dimenticare il ‘mostro’ da 110″ presentato anche da Tutto Digitale), Musella ha illustrato le caratteristiche principali delle serie P60 e P70, tutte con risoluzione UHD e HDR e molte altre caratteristiche interessanti in comune: ad iniziare dall’adozione dell’ultima versione di Android TV, 6.0.1 (con applicazioni disponibili su Google Play Store e l’ottimizzazione delle funzioni della Smart TV), passando per la tecnologia “Micro Dimming” che regola la retro illuminazione con una divisione in varie zone per differenziare le parti luminose e quelle più scure, per finire alle possibilità di connessione, che prevedono WiFi, HDMI (3×2.0a), USB (1×3.0 + 1×2.0) ed il MHL. Il Bluetooth permette il collegamento con il sound bar o con qualunque dispositivo Wi-Fi.

La serie P70, sostanzialmente, ha in più il Wide Color Gamut, una versione definita ‘pro’ del Micro Dimming e un sistema audiocon effetto surround 5.1 virtuale – ad emissione frontale firmato JBL. Per finire, un’occhiata ai prezzi, che si annunciano assai competitivi: i modelli della serie TCL P60 – disponibili nelle taglie di 43, 49, 55 e 65 pollici – costano (rispettivi prezzi consigliati al pubblico) 499, 599, 799 e 1199 euro; quelli della serie C70 – da 49, 55, 65, 75 pollici – 799, 999, 1.499 e 2.999 euro.

L’articolo Nuovi televisori TCL, tanto a poco sembra essere il primo su Tutto Digitale.

Mia Immagine

testo