Lacune scolastiche e lavoro su se stessi

Senza categoria

Mia Immagine

studentessa

Salve,sono una ragazza di 17 anni,ho una lacuna in matematica dalla terza elementare per colpa di una maestra che mi maltrattava psicologicamente durante le lezioni e inoltre ero vittima di bullismo dalla preferita della maestra.

Mia Immagine

In quarta elementare i miei mi cambiarono scuola dopo essermi sfogata con loro di quanto accaduto e lì ho trovato una maestra gentile con me che mi ha portata a pari passo col resto della classe però la lacuna persisteva ancora. Ora sono in terza superiore e mi trovo in difficoltà nel apprendere la matematica nel suo complesso,i calcoli,i ragionamenti,il perché si svolge così questo esercizio…quando ho una verifica vado in panico e mi sale un’ansia tremenda come se non mi ricordassi più nulla.. Inoltre faccio ripetizioni ma nulla i risultati non arrivano…perfino andare alla lavagna mi mette a disagio..la professoressa mi ha detto che dovrei lavorare su me stessa per affrontare tutto questo..ma come potrei fare?

Per fare la tua domanda manda una mail a girlpower@banzaimedia.it

Il lavoro su se stessi comporta una acquisizione di consapevolezza rispetto alle dinamiche interiori che una situazione del genere scaturisce. È bene, quando si vuol cambiare più nel profondo qualcosa di sé, rivolgersi ad un professionista che possa agevolare l’elaborazione e la crescita. In ogni caso, sembra che la matematica abbia un significato specifico e per questo ha prodotto una inibizione nel suo svolgimento. È un punto sul quale bisognerebbe intervenire.

Mia Immagine

testo