“Arlandino” di Tenuta Santa Caterina un vino premiato per l’estate!

Senza categoria

Mia Immagine

TSC

I vini della Tenuta Santa Caterina si caratterizzano tutti per un’originale personalità. Pur essendo genuina espressione del territorio del Monferrato, mostrano uno spiccato carattere, che li rende inconfondibili. Dietro ogni bottiglia si percepisce un accurato lavoro, volto a donare al vino un particolare tratto distintivo nel segno della qualità. Ogni vitigno è trattato in modo da produrre un vino sorprendente, capace di aprire un nuovo orizzonte sensoriale e gustativo. Oggi parliamo di Arlandino. 

Mia Immagine

Arlandino è un vino autoctono del Monferrato con un nome curioso, lo si può associare ad Arlecchino o Aladino, il protagonista delle Mille e una notte, invece è semplicemente lui, il Grignolino. Nasce nella vigna Poderi dei Mossetti e nei vigneti Penango e Bisoglio, terreni che sin dal 1300 erano stati scelti per l’impianto di questo vitigno tipico del territorio. Le caratteristiche che contraddistinguono queste terre bianche, calcaree, ricche di freschezza conferiscono all’Arlandino profumi e struttura.

arlandino-2015-grignolino-d-asti-doc-

Arlandino era uno dei nomi con cui anticamente veniva chiamato nel Monferrato il Grignolino. Per tradizione il vino “della festa”, in contrapposizione alla Barbera di tutti i giorni. Queste nobili origini del vitigno si sono un po’ offuscate nel tempo, ma il Grignolino è un vino certamente da riscoprire. Arlandino ne è una versione elegante e di grande intensità. Profumi e aromi fragranti di rosa, violetta, accenni di frutti di bosco e una lieve speziatura. Un vino affascinante, dal colore aranciato, connotato da una bella sapidità e da un giusto equilibrio tra acidità e tannini. Molti i classici abbinamenti territoriali: con tartare di fassona, bagna cauda, tomini e salumi. Più intriganti gli accostamenti con i piatti a base di pesce: tartine con burro, alici e scorza di limone, peperoncini ripieni di mousse di tonno, zuppa di pesce, guazzetti e con il rombo al forno.

Arlandino diventa un compagno perfetto per l’estate, basta abbassare la temperatura di servizio a 15 gradi per renderlo piacevole da sorseggiare in diverse occasioni.

 

9Arlandino è da tempo riconosciuto come un grande vino, lo testimoniano i numerosi riconoscimenti ottenuti negli anni, in particolare:
Arlandino 2015 che quest’anno è stato premiata con i 90 punti al 5 Star Wine Awards 2017  e i 90 punti sulla guida Annuario dei Migliori Vini Italiani Luca Maroni ed. 2018.
Arlandino 2012: 88 punti sulla guida I Vini di Veronelli ed. 2015
Arlandino 2010: Top Hundred ne Il Golosario di Paolo Massobrio

Siamo fieri di poter offrire su Vinodalproduttore.it, questa splendida verticale!

Mia Immagine

testo