La Sapienza assegna 80 borse di studio. Una intitolata a Marta Russo

Senza categoria

Mia Immagine

Ottanta studenti e neolaureati della Sapienza e di altre università italiane sono stati premiati con borse di studio e riconoscimenti assegnati dalla Fondazione Roma Sapienza nell'anno accademico 2016/2017.
I giovani hanno partecipato ai numerosi bandi che coprono tutte le aree scientifico-disciplinari dell'Ateneo.

Il premio intitolato a Caterina Tomassoni e Felice Pietro Chisesi, destinato a scienziati, italiani o stranieri, che abbiano maggiormente contribuito al progresso della Fisica, è stato assegnato a a Fabiola Gianotti Direttore Generale del CERN di Ginevra.
Numerose borse di studio sono state assegnate a studenti della Sapienza provenienti dalle aree colpite terremoti in centro Italia.

Mia Immagine

Cinque premi di laurea sono stati intitolati a Tullio De Mauro, padre della linguistica italiana e docente emerito della Sapienza. I premi sono stati consegnati agli autori delle migliori tesi in Filosofia del Linguaggio, Linguistica Educativa, Educazione Linguistica, Linguistica Generale e nell'ambito della comprensibilità linguistica sui temi della comunicazione pubblica e istituzionale.

In occasione dei vent'anni dalla scomparsa di Marta Russo, quest'anno la Fondazione Roma Sapienza, in accordo con l'Ateneo, ha dedicato alla studentessa una borsa di studio per la preparazione di una tesi magistrale all'estero conferita a un laureando in Scienze giuridiche della Sapienza. 

Mia Immagine

testo