Spalletti: “Da ‘incredibili’ a ‘brocchi’, a Roma cambia tutto con un gol. Non abbiamo rimpianti”

Senza categoria

testo

Chievo_Roma_spalletti

Al termine del match vinto dalla Roma sul Chievo per 5 a 3, è intervenuto ai microfoni dei giornalisti il tecnico giallorosso Luciano Spalletti. 

SPALLETTI A PREMIUM

testo

Avete sbandato, ma poi siete riusciti a vincere…
Meglio se non si sbanda, quando siamo sul doppio risultato di vantaggio del Chievo rischi di prendere ancora gol e ti sbilanci involontariamente. Qui quando sale la tensione, hai tutto da perdere come oggi, ci si lascia coinvolgere e non si riesce a far le nostre giocate. Il Chievo ha giocato una gara libera di testa, contando sulle sue verticalizzazione e palle improvvise, una delle squadre allenate meglio lì davanti e non ci siamo fatti trovare molto pronti. Come in occasione dei loro gol.

Avete rimpianti ora che siete ad un punto dalla Juve?
Vorrebbe dire vincerle tutte e diventa quasi impossibile. Hai fatto talmente tanta fatica per crearti il momento determinante che diventa quasi impossibile. Non abbiamo da recriminarci niente. Abbiamo avuto la possibilità di ricrearci la possibilità di esser felici, e con l’Olimpico pieno con la festa che ci sarà per salutare la squadra diventa molto dura per chi viene a Roma.

Che problemi avete avuto a livello tattico con il Chievo?
Ti sembra difficile far 2 gol per ribaltare il risultato, abbiamo perso equilibrio. Loro sono ordinatissimi, hanno un modulo che si riconosce ad occhi chiusi. E anche se uno lo sa, lo fanno così bene.

Tante dichiarazioni finora… Il suo futuro ora che siete secondi?
Vedrà che sono tutte corrette. Se ne prendiamo una di dieci domeniche fa, è differente. A Roma cambia tutto in un gol, la squadra diventa incredibile, poi diventa una squadra di brocchi. Come è successo, invece questa è una squadra seria che ha lavorato, ha perso partite sanguinose, ce lo siamo messo sulle spalle, ce lo siamo portati sulle gare successive, abbiamo ricreato l’opportunità per vederla come ci pare. Ognuno gli dà un taglio che vuole. Volete che faccio l’elenco in Europa delle squadre che non arrivano seconde? Dal City allo United… Non ce ne sono pochi quelli contro la Roma. Uno fa il paragone, e ci si accorge facilmente. Questa settimana ci si chiamava Chievo-Rombo. La prossima ci chiamiamo 3-5-2 come il Genoa di Juric.

Un altro Dzeko rispetto alla scorsa stagione: di chi è il merito?
Dzeko ha fatto tanti gol perchè è una grande persona ed un grande attaccante. Con voi mi ci vedo una volta a settimana, coi giocatori tutti i giorni. Edin è straordinario, ha sofferto nel momento in cui non riusciva a far gol. Certe cose non le capiva, quando veniva attaccato gratuitamente anche quando non giocava, non se lo spiegava. Poi quando ha iniziato a far vedere le sue qualità di giocatore che è altissima, ha fatto il centravanti completa. Edin ha tutto, è forte di testa, tecnicamente, è veloce. Ti sembra di recuperarlo, ma quando ti mette il viso davanti è difficile guadagnare terreno. Lui può giocare in qualsiasi squadra.

El Sharaawy sarà ceduto?
Stephan avrei potuto usarlo anche di più. Le ultime gare raccontano questo. L’allenatore bravo è quello che non fa danni, io ne faccio qualcuno in più.

Sei molto innamorato della Roma…
Sono innamoratissimo dei miei calciatori, abbiamo passato una stagione difficile e bella. E’ venuto fuori un bellissimo rapporto, ma bisogna anche sentire loro che a qualcuno qualcosa gliel’ho dovuta dire (ride, ndg)

L’articolo Spalletti: “Da ‘incredibili’ a ‘brocchi’, a Roma cambia tutto con un gol. Non abbiamo rimpianti” sembra essere il primo su Forzaroma.info.

testo