Pallanuoto, Final Six A1 2017. Ancora Recco! E sono dodici di fila! Incubo senza fine per Brescia: persa la sesta finale consecutiva…

Senza categoria

testo

…e sono dodici di fila! La Pro Recco batte 13-6 l’AN Brescia (4-2, 3-2, 1-2, 5-0) e si aggiudica la 98^ edizione del massimo Campionato Italiano di pallanuoto maschile. La sfida infinita che da sei anni ormai decide lo Scudetto finisce così com’è andata nelle ultime stagioni: sempre ad appannaggio dei liguri (2-0 nel 2012 e nel 2013, 2-1 nel 2014 e 3-0 nel 2015, nelle serie play-off, e 8 a 6 nell’ultimo atto della Final Six 2016 di Sori) che hanno ottenuto oggi la dodicesima affermazione consecutiva in Campionato, nonché trentunesima complessiva della loro gloriosissima storia. Il Brescia non batte la Pro Recco in una finale Scudetto dal 2003, anno in cui la squadra lombarda si aggiudicò il suo primo e unico titolo con serie vinta 3-2. Un incubo senza fine…

Tabellino e cronaca del match

Pro Recco-AN Brescia 13-6

testo

Pro Recco: Tempesti, Di Fulvio 1, Mandic 2, Figlioli 1, Fondelli, Alesiani, Sukno 3 (1 rig.), Echenique Saglietti, Figari 1, Bodegas 2, Aicardi 1, Ivovic 2, Volarevic. All. Vujasinovic

AN Brescia: Del Lungo, Guerrato, Christian Presciutti 1, Randelovic, Paskovic 1, Manzi, Muslim 1, Nora, Nicholas Presciutti, Bertoli 2, Ubovic 1, Napolitano, Morretti. All. Bovo

Arbitri: Paoletti, Severo

Note: parziali 4-2, 3-2, 1-2, 5-0. Usciti per limite di falli Figari (R) a 5’15 e Bodegas (R) a 7’55 del quarto tempo. Superiorità numeriche: Pro Recco 6/8 + un rigore, AN Brescia 6/17. Ammonito per proteste il tecnico Bovo (B) a 3’44 del terzo tempo. Espulso per proteste il dirigente Bertazzoli (B) a 5’21 del terzo tempo. Spettatori 1400 circa.

La sintesi della partita. Aicardi sblocca il match a 0’59. Botta e risposta con l’uomo in più tra Ubovic e Bodegas (2-1). Il bolide del mancino Mandic e il rigore di Sukno valgono il 4-1 per la Pro Recco. Muslim a 7’54 fissa il 4-2 che conclude il primo tempo. Paskovic replica a Figari (5-3): entrambe in rete in superiorità. I liguri, nonostante Aicardi, Bodegas e Ivovic (i tre centroboa) con tre falli dopo nove minuti, allungano sul +4 (7-3): con Sukno in superiorità (3/3) e Mandic. Bertoli a 7’50 fissa il 7-4 all’intervallo. I lombardi tornano in scia con Bertoli e Christian Presciutti (7-6) che sfruttano l’uomo in più (6/11). In seguito Di Fulvio è lesto sulla respinta ravvicinata di Del Lungo e sigla l’8-6 di fine terza frazione. In avvio di ultimo quarto il decisivo strappo scudetto della Pro Recco: Ivovic trasforma la quinta superiorità su sette; Figlioli colpisce da posizione decentrata e Ivovic da distanza ravvicinata (11-6). Il Brescia crolla: Tempesti para su Bertoli e Ubovic. Bodegas e Sukno pongono le firme sul 13-6 definitivo.

Nel primo match di giornata, la Canottieri Napoli (quinta al termine della regular season) si è aggiudicata la finale per il terzo posto, guadagnandosi l’accesso ai gironi di qualificazione della Champions League 2017-2018. Battuta 8-7 (2-2, 4-1, 2-2, 0-2) la BPM Sport Management, ammessa così alla prossima Euro Cup. Determinanti, nell’economia della partita, i due mini-break fra il secondo e il terzo tempo per il 6-3 dei giallorossi, trascinati dalla quaterna di un super Alex Giorgetti. Vana la rimonta dei mastini nel quarto periodo.

A seguire, la finale dei play-out salvezza. La Reale Mutua Torino 81 Iren vince e resta in A1: superata 9-6 (4-1, 1-3, 1-0, 3-2) la Roma Vis Nova mai avanti nel punteggio. I piemontesi padroni di casa, sul 4-1 nel primo tempo e sul 6-4 nel terzo parziale, strappano definitivamente nell’ultimo quarto con i gol dell’8-5 di Gaffuri – che ne segna quattro in tutto il match – e Oggero.

Serie A1 Pallanuoto maschile – Albo d’oro aggiornato: dal 1911/12 al 1914 Genova; non disputato fino al 1918. 1918/19 Genova, 1919/20 RN Milano, 1920/21 e 1921/22 Andrea Doria, 1922/23 Sportiva Sturla, dal 1924/25 al 1928 Andrea Doria, 1928/29 Triestina, 1929/30 e 1930/31 Andrea Doria, 1931/32 RN Milano, 1932/33 e 1933/34 RN Florentia, 1934/35 RN Camogli, dal 1935/36 al 1938 RN Florentia, 1938/39 RN Napoli, 1939/40 RN Florentia, 1940/41 e 1941/42 Guf RN Napoli, 1945/46 RN Camogli, 1946/47 Can. Olona, 1947/48 RN Florentia, 1948/49 e 1949/50 RN Napoli, 1950/51 Can. Napoli, 1951/52 e 1952/53 RN Camogli, 1953/54 Roma, 1954/55 RN Camogli, 1955/56 Lazio, 1956/57 RN Camogli, 1957/58 Can. Napoli, 1958/59 al 1962 Pro Recco, 1962/63 Canottieri Napoli, 1963/64 al 1972 Pro Recco, 1972/73 Can. Napoli, 1973/74 Pro Recco, 1974/75 Can. Napoli, 1975/76 RN Florentia, 1976/77 Can. Napoli, 1977/78 Pro Recco, 1978/79 Can. Napoli, 1979/80 RN Florentia, 1980/81 RN Bogliasco, dal 1981/82 al 1984 Pro Recco, 1984/85 e 1985/86 Posillipo, 1986/87 Pescara, 1987/88 e 1988/89 Posillipo, 1989/90 Canottieri Napoli, 1990/91 RN Savona, 1991/92 RN Savona, dal 1992/93 al 1996 Posillipo, 1996/97 e 1997/98 Pescara, 1998/99 Roma, 1999/2000 e 2000/01 Posillipo, 2001/02 Pro Recco, 2002/03 Brescia, 2003/04 Posillipo, 2004/05 RN Savona. Dal 2006 al 2017 Pro Recco.

giuseppe.urbano@oasport.it

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: pagina FB Pro Recco

testo