Conte tiene il piede in due scarpe: “Gli elogi dei tifosi interisti? Mi manca l’Italia”

Senza categoria

testo

Antonio Conte ha rilasciato una lunga intervista a “Repubblica” ma le risposte sul suo futuro sono decisamente ambivalenti e rivelano che il tecnico leccese non ha ancora preso una decisione sul suo futuro.

E Suning torna così a sperare di poter ingaggiarlo: un altro incontro è previsto per dopo la finale di FA Cup, in programma il 27.

Un’indicazione è emersa nuovamente, in tutta la sua forza: la presenza o meno della famiglia in Inghilterra rivestirà un ruolo importante se non decisivo sul suo futuro: “”Con mia moglie Elisabetta a gennaio abbiamo deciso che Vittoria avrebbe finito la scuola a Torino, anche se era già iscritta a Londra. Ma se rimango, verranno a stare con me: di sicuro un altro anno solo non lo faccio“.

testo

I tifosi dei Blues ce la stanno mettendo tutta per convincerlo a rimanere, con cori del tipo “Antonio does it better“, variazione sul classico “Italians do it better”, cioè “gli Italiani lo fanno meglio” e Conte si dice orgoglio di “aver conquistato Stamford Bridge”.

L’esperienza inglese è stata fortemente voluta, perché, continua, “invidiavo gli stadi pieni e l’atmosfera. E c’è più cultura sportiva: ho visto il Middlesbrough retrocedere tra gli applausi del pubblico e squalificheranno i simulatori, chi si tuffa non sarà mai un idolo”.

Il feeling con la squadra è completo: “C’è stata unità d’intenti nel volere cambiare dopo il decimo posto e i ragazzi hanno accettato metodi nuovi: gli allenamenti intensissimi, la dieta, la videoanalisi, l’importanza dei dettagli”.

Ma c’è un “ma”, oltre a quello legato agli affetti familiari: la necessità di investimenti per “mantenere la stabilità al top. Ogni anno sei squadre vogliono la Premier”. Si era parlato del suo ardente desiderio di fare strada in Champions, ma prima ancora la consapevolezza che sarà dura anche rimanere al vertice in Premier, per i prevedibili investimenti estivi delle altre squadre.

E sui tifosi dell’Inter che hanno preso d’assalto il suo profilo facebook, la risposta è aperta ed è tutt’altro che un no:”Mi manca l’Italia, ne sono innamorato”.
“Ne sono innamorato.

Dopo che dunque nei giorni scorsi Conte sembrava sfumato per l’Inter, tanto che si parlava già di Jardim, i nerazzurri tornano in gioco per assicurarsi le sue prestazioni.

L’ex Juventus avrebbe avuto la possibilità di smentire una volta per tutte le voci di marca nerazzurra, la sua non-risposta è prova che le sirene di Suning e del Belpaese risuonano nella sua mente, tanto da mettere seriamente in dubbio il suo futuro.

testo