Oltre 33.000 firme per la prima giornata di Monumenti Aperti a Cagliari

Senza categoria

Mia Immagine

In questa prima e soleggiata giornata della ventunesima edizione di Cagliari Monumenti Aperti, a un’ora dalla chiusura e con 60 siti censiti sui 78 aperti sono 33.000 le firme apposte nei registri. Ben seimila in più rispetto a quelle registrate alla stessa ora lo scorso anno.

 

Mia Immagine

Fra i siti più visitati, l’Orto Botanico con 2530 firme, seguito dai sotterranei del San Giovanni con 2124, parco archeologico di Tuvixeddu con 1650, la Torre dell’Elefante con 1443 firme registrate.

Tra gli itinerari il più seguito è stato il Trentapiedi proposto dal gruppo di didattica e comunicazione di Beni Culturali dell’Università di Cagliari. Molto interesse ha anche riscontrato il percorso proposto nel quartiere di San Benedetto.

 

La chiusura dei monumenti è prevista per stasera alle ore 20, ma le visite proseguiranno domani, per la seconda e ultima giornata  dalle ore 9 e fino alle 20.

 

Da segnalare per domani I Racconti di Monumenti Aperti, che quest’anno vedrà protagonista il giornalista e scrittore Francesco Abate autore del racconto Bellepòc e s’Arrevesciu. In questo testo inedito si rivela la verità nascosta sull’effettiva ragione per cui nel gennaio del 1921 il grande scrittore D.H. Lawrence decise di venire in Sardegna e nello specifico a Cagliari. Sotto forma di spettacolo, il racconto sarà proposto da Abate e dall’attore Jacopo Cullin domenica 14 alle ore 11 (ingresso gratuito) nel Teatro Comunale di piazza Dettori. Per questa occasione Imago Mundi pubblica un volume che raccoglie tutti i racconti della collana realizzati dal 2009 a oggi, scritti da Marcello Fois, Gianluca Floris, Michela Murgia, Enrico Pau, Massimiliano Medda e Mario Gelardi, Vito Biolchini, Armando Serri, Massimiliano Messina, Paolo Maccioni, Giorgio Todde, Paolo Fresu, Davide Catinari, Rossella Faa, Gianni Zanata, Nino Nonnis e Antony Muroni.

 

Tutte le altre info su monumenti, percorsi ed iniziative sul sito www.monumentiaperti.com e sui libretti disponibili negli infopoint e nei siti.

Mia Immagine