Terremoto: firmato ad Arquata patto per rilancio dopo sisma

Senza categoria

Mia Immagine

(AGI) – Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), 21 apr. – Un significativo momento nel percorso di rinascita del territorio marchigiano ferito dal sisma si’ e’ vissuto oggi ad Arquata del Tronto con la firma di un patto per il rilancio turistico tra il presidente della del Circondario Empolese Valdelsa e sindaco di Empoli Brenda Barnini, il presidente della Provincia Paolo D’Erasmo e il presidente del Gal Piceno Domenico Gentili. Da oltre 10 anni i Comuni di Certaldo, Cossignano e Ripatransone sono gemellati da un patto di amicizia per la valorizzazione delle risorse locali che nasce da rapporti di scambio tra le comunita’ del Piceno e la Valdelsa iniziati negli anni ’50, quando molti residenti dei due paesi marchigiani si trasferirono in Toscana per motivi di lavoro. Proprio in forza di questo profondo legame, i cittadini e le associazioni del Circondario della Valdelsa hanno raccolto, con straordinario slancio di solidarieta’ e generosita’, oltre 60 mila euro di fondi destinati un progetto di valorizzazione turistica di ampio respiro dei 22 Comuni del cratere del sisma e del Comune di Ripatransone, che e’ tra i firmatari del patto di amicizia. In tale percorso progettuale l’Amministrazione provinciale svolgera’ un’azione di coordinamento attraverso l’istituzione di un tavolo congiunto di lavoro con tutti gli enti interessati mentre il Gal Piceno costituira’ soggetto tecnico attuatore per una serie di azioni ed interventi. L’idea e’ di stabilire un vero e proprio ponte tra i Comuni del Piceno e i Comuni toscani reciprocamente protagonisti di sinergie e pacchetti integrati per la riattivazione di un movimento turistico in Italia e, a medio e lungo termine, una promozione massiccia sui mercati esteri. Alla firma, che si e’ svolta nel container che ospita gli uffici del Comune in localita’ Borgo di Arquata, erano presenti il vice Sindaco Michele Franchi, il sindaco di Cossignano Roberto De Angelis, il vice sindaco di Ripatransone Alessandro Ricci nonche’ molti altri sindaci e amministratori del Piceno. Presente anche una folta della delegazione di cittadini della Valdelsa guidati dai sindaci dei Comuni di Empoli, Certaldo, Montelupo Fiorentino, Gabassi e Capraia e Limite. (AGI)
Red/Ett

Mia Immagine