Primarie Pd, Bellanova: avere cura del Paese, avere cura del Partito. Per questo dico sì a Matteo Renzi Segretario nazionale Pd

Senza categoria

Mia Immagine

Agenpress. “Partito pensante, primato della politica, qualità e rinnovamento della classe dirigente Pd, prendersi cura: delle persone, del territorio, del futuro: sono queste le parole chiave di una Mozione che pensa il futuro del nostro Partito e il futuro del Paese fortemente connessi. Prendersi cura è allo stesso tempo il metodo e l’obiettivo, rifondare relazioni e strategie.

All’interno del Partito e nel Paese. Pensare il destino del sistema-paese e di ogni singolo territorio come parti integranti e in relazione dello stesso disegno politico.

Primato della politica significa che spetta alla politica la responsabilità di immaginare visioni e soluzioni. Spetta alla politica governare economia e sviluppo, questioni e problemi, criticità e punti di forza, e non farsene governare”. Così la viceministro allo Sviluppo economico Teresa Bellanova, intervenendo oggi a Pinerolo ad una manifestazione a sostegno della candidatura di Matteo Renzi alla Segreteria nazionale Pd.

Mia Immagine

Appena atterrata a Torino, la viceministro ha incontrato il Sindaco di Settimo Torinese, Fabrizio Puppo, insieme ad una delegazione dei lavoratori della Armani. Presenti all’incontro anche l’on. Silvia Fregolent, Piero Fassino e il consigliere regionale Antonio Ferrentino. Subito dopo Bellanova si è recata a Vigone, dove ha visitato la Cooperativa Acapac, insieme all’on. Fregolent, alla senatrice Magda Zanoni e al primo cittadino di Vigone, Claudio Restagno.

“Se l’investimento simbolico nella politica non è più vivo e forte come una volta” – ha detto ancora Bellanova – “essere democratici significa proprio lavorare per riattivarlo. Perché solo in questo sforzo si può sperare di ritrovare le energie morali, intellettuali e politiche per provare a compiere, tutti insieme, un salto dal passato al futuro. In questi giorni sto partecipando a moltissimi incontri con iscritti e cittadini, per raccontare a fondo un progetto che va arricchendosi sempre più dei contributi di quanti ritengono le primarie una festa della democrazia, per rafforzare l’alleanza con il nostro popolo e con le donne e gli uomini di questo Paese. Il Partito democratico è un campo largo. Essere partito comunità significa esattamente questo: una prospettiva di senso per la nostra gente, per il Paese, per chi ritiene che oltre le destre e oltre i populismi di qualsiasi natura e bandiera ci sia uno spazio enorme da vivificare e da rimotivare”.

Mia Immagine