Montecarlo, Djokovic eliminato da Goffin. Ma è una sorpresa annunciata

Senza categoria

Mia Immagine

L’eliminazione di Djokovic nei quarti del Montecarlo Master 1000 era praticamente annunciata. Come avevamo sottolineato già nei match precedenti contro Simon e Carreno Busta, il numero due del mondo è apparso l’ombra di stesso. Il vincitore delle edizioni del 2013 e 2015 ha perso in tre set (6-2 3-6 7-5 in 2 ore e 37 minuti) da David Goffin, numero 13 nella classifica Atp.

Come negli altri match, Djovic regala il primo set senza lottare all’avversario ma si rianima nel secondo chiudendo abbastanza agevolmente la frazione. A tratti è sembrato il Nole dei bei tempi fino al black-out sul 3-1 a favore nel terzo set. Il serbo, dopo aver fallito un doppio break per portarsi sul 4-1, si fa rimontare dal belga. Sul 6-5 per Goffin, Djokovic va al servizio per portarsi al tie-break e invece si trova sotto di due match point, il primo annullato per un errore dell’avversario, l’altro con un colpo vincente.

Clamoroso il finale: prima Djokovic si fa sfuggire la palla del 6-6, poi Goffin sbaglia il terzo e il quarto match point per chiudere al quinto con il dritto. Sorpresa? Nessuna. Anche oggi si è visto il Djokovic di questo ultimo periodo: un tennista svagato che fatica a trovare la giusta concentrazione. Quando ci riesce è il solito implacabile giocatore, altrimenti è un disastro come ha dimostrato nel rendimento altalenante con Goffin. È già in semifinale lo spagnolo Albert Ramos-Vinolas, che dopo aver battuto il numero 1 al mondo Andy Murray negli ottavi, ha fatto fuori anche il numero 8 Marin Cilic in tre set, 6-2 6-7 (5-7) 6-2 centrando la prima semifinale in un Master 1000, dopo i quarti del Roland Garros dell’anno scorso. Nell’altro quarto, il francese Lucas Pouille (17° Atp) ha superato l’uruguaiano Pablo Cuevas con il punteggio di 0-6 6-3 5-7.

Mia Immagine

Mia Immagine