Coppa Italia primavera, finale: Roma-Virtus Entella 2-0, le pagelle

Senza categoria

Mia Immagine

Allo Stadio Olimpico, la Roma di Alberto De Rossi vince la gara di ritorno della Coppa Italia primavera per 2-0 contro la Virtus Entella e alza l’ambito trofeo giovanile dopo l’1-1 dello Stadio Comunale di Chiavari. Dopo un inizio incoraggiante degli ospiti, i giallorossi prendono campo e passano in vantaggio con un gol di Soleri abile ad anticipare la retroguardia avversaria. Tumminello e compagni gestiscono il match e nel corso della ripresa trovano il raddoppio su rigore, guadagnato da Keba, con il solito Marchizza.

ROMA

Crisanto 7
Nel primo tempo realizza una parata che vale un gol. Si supera in altre due occasioni, sempre su un colpo di testa del portoghese e su un tiro dalla distanza di Di Paola. Prestazione superlativa dell’estremo difensore giallorosso abile a chiudere la saracinesca e risultare decisivo ai fini del successo

Mia Immagine

De Santis 6.5
Grande chiusura nel primo tempo su Zaniolo che ha evitato il peggio, si replica sempre nel primo parziale con una chiusura su Mota. Mette in scena una partita discreta priva di sbavature e da capitano guida i giallorossi alla vittoria

Ciavattini 6
In ritardo in occasione del colpo di testa di Mota che sfiora il gol, poi prende le misure e se la cava

Marchizza 6
Dal dischetto è infallibile e ancora una volta trova il modo di firmare il tabellino. E’ tuttavia apparso stranamente insicuro nei disimpegni, soffre nel primo tempo Puntoriere mentre nella ripresa una sua disattenzione in area poteva costare caro ma Semprini spara alto e grazia lui e la Roma

Pellegrini 6
Dal suo piede nasce l’azione dell’1-0. Oltre ad un buon passo, sfodera anche una discreta tecnica e non disdegna il tiro dalla distanza che crea qualche brivido sulla schiena degli avversari. Nel finale però si distrae e apre le porte ad una facile rete a Di Paola che però clamorosamente spreca

Spinozzi 6
Rischia molto con un intervento in area di rigore ma per l’arbitro è tutto regolare. Partita di sostanza e quantità (72′ Frattesi 6 Entra bene in partita)

Bordin 6.5
Orchestra il gioco davanti alla difesa e mette ordine alla manovra giallorossa. Nel finale prova anche la conclusione dalla distanza ma il suo tentativo non è fortunato (90′ Nani s.v.)

Anocic 6.5
Dalla sua parte Mota è un cliente difficile ma nel complesso se la cava egregiamente senza disdegnare qualche sortita offensiva

Tumminello 7.5
In ombra per 40′ ma quando inizia ad ingranare diventa devastante. Al primo pallone giocabile dopo essersi liberato di tre avversari disegna un ottimo assist per Soleri che non perdona Siaulys e firma l’1-0. Sbaglia un clamoroso gol di testa a botta sicura nella ripresa, pochi minuti dopo centra la porta sempre di testa ma è Siaulys a negargli la gioia del gol con un grande intervento

Soleri 6.5
Spietato al centro dell’area a freddare l’estremo difensore dell’Entella su cross al bacio di Tumminello. Bravo a far ripartire i contropiedi che allungano col passare dei minuti gli 11 avversari

Keba 6.5
Ha un passo superiore agli altri uomini in campo ma non riesce ad incidere come vorrebbe fino al 70′. Si accende nel finale e guadagna il calcio di rigore grazie alla sua caparbietà e velocità (81′ Grossi s.v.)

All. De Rossi 6.5
Vince davanti al suo pubblico il sesto trofeo della carriera. La sua squadra dopo un avvio titubante prende le misure e inizia a schiacciare la Virtus Entella. Il tridente funziona a meraviglia e si conferma ancora una volta letale

VIRTUS ENTELLA

Šiaulys 6.5
Incolpevole in occasione del gol di Soleri, strepitoso sul colpo di testa a botta sicura di Tumminello

Casagrande 5
Ingenuo nel commettere fallo da rigore su Keba (81′ Ganea s.v.)

Ferrante 6.5
Evita il peggio con un tackle preciso su Pellegrini, ha il difficile compito di tenere a bada Keba e ci riesce: degno di nota una scivolata che evita al giallorosso la volata a rete. Poi nel finale sfiora anche la rete con una grande conclusione che trova un superlativo Crisanto

Castagna 6
In ritardo su Soleri in occasione del gol, ma nel complesso non sfigura (54′ Carullo 5.5 Non entra in partita)

Ba 6
Rischia di combinarla grossa al 22′ quando scivola da ultimo uomo. Soleri non ne approfitta e lo grazia. Preciso nei disimpegni

Cléùr 5
Non riesce ad imporsi come vorrebbe in mediana

Di Paola 6.5
Uno dei più pericolosi soprattutto con conclusioni da fuori che impegnano Crisanto in più di una occasione. Nel finale però sbaglia a porta vuota il gol che avrebbe potuto riaprire la gara

Alluci 5.5
Inizia bene ma cala nella ripresa e il centrocampo giallorosso ne approfitta

Zaniolo 6
Pericoloso tra le linee con una serpentina in area e mostra buone qualità tecniche. Cala, con il resto della squadra con il passare dei minuti

Puntoriere 6.5
Al 33′ uccella Marchizza con una grandissima giocata poi chiusa da De Santis. Leggermente discontinuo ma regala qualche guizzo che fa intravedere le sue qualità (61′ Semprini 5.5 L’eroe della gara di andata ha una grande occasione per cercare il bis ma la spreca a pochi passi dalla porta)

Dany Mota 6.5
Ha qualità e si vede. Al 17′ ha esploso un tiro sul quale solo il miglior Crisanto ha potuto dire no. Il portiere giallorosso gli nega il gol sugli sviluppi di un suo colpo di testa. Cala nell’ultima mezz’ora e sparisce dal campo

All. Castorina 6
Il sogno di alzare il primo trofeo giovanile della storia del club svanisce sotto il ritmo martellante del tridente giallorosso. Eppure l’inizio è stato incoraggiante ma l’esperienza dei giallorossi è stata decisiva

 

Mia Immagine