Candidati e assessori

Senza categoria

Mia Immagine

Venerdì 7 aprile si è tenuto il primo evento di presentazione della lista dei candidati del Movimento 5 Stelle di Magnago e Bienate.

Come attivisti del Movimento 5 Stelle abbiamo sempre pensato di evitare quelle strategie e liturgie della politica tradizionale e quindi abbiamo deciso di comunicare nella stessa serata, quindi con largo anticipo quella che sarà la squadra di governo in caso di vittoria.
Tra gli assessori selezionati risulta che 2 dei 4 assessori sono esterni, cioè non presenti nella lista dei candidati che invece prevede solo cittadini di Magnago e Bienate, in quanto dotati di importanti capacità tecniche fondamentali per svolgere un ruolo di cambiamento e di raccolta dei bisogni generali e locali, pubblici e privati, delle imprese e dei cittadini.

Mia Immagine

Siamo infatti partiti dal principio che per amministrare come abbiamo in programma, senza perdere del tempo prezioso per fornire immediatamente e costantemente risposte ai cittadini, rappresenta un
aspetto fondamentale la competenza e la professionalità delle persone a cui si attribuiscono la responsabilità di prendere decisioni.

Occorrono politici davvero competenti per svolgere un reale ruolo di qcambiamento e per intavolare un rapporto paritario con i tecnici e i.dipendenti comunali in grado di superare le difficoltà e impedimenti
per avviare progetti qualitativi sul territorio.

E’ con questa concezione che abbiamo selezionato i futuri assessori non per anzianità o diritto di prelazione o per clientelismo, bensì per capacità di realizzare il programma elettorale.

Durante la serata sono stati presentati anche alcuni argomenti del programma amministrativo; esso è costituito da 8 paragrafi, che a sua volta sono suddivisi ulteriormente in varie sotto sezioni.

I punti sui quali abbiamo approfondito durante la presentazione sono stati “Ambiente e territorio”, “Energia” e il 7° punto denominato “Lavoro, imprese, artigianato e commercio”.

L’Ambiente e Territorio, rappresenta tema che deve essere considerato prioritario per il benessere della collettività. La pianura Padana in cui si trovano Bienate e Magnago è una delle 5 aree più inquinate del mondo. Bisogna diminuire considerevolmente l’inquinamento e in tempi molto brevi. In un paese la presenza di aree verdi, parchi, alberi, aiuole permette ai cittadini di vivere meglio; la possibilità di
passeggiare senza l’assillo del traffico, di sostare in un parco lontano dai rumori delle auto, di far giocare i bambini in aree sicure e pulite della città, deve essere considerato prioritario per il benessere della collettività.

Tale tematica viene sviluppata attraverso azioni inerenti a Rifiuti,
verde e aree pubbliche, agricoltura, urbanistica, trasporti e
mobilità.

Ambiente e Rifiuti sono due tematiche strettamente correlate fra di loro. Molta parte dell’inquinamento ambientale è causata dallo smaltimento dei rifiuti, considerato che in Italia ancora si adottano
principalmente due modalità di gestione altamente inquinanti:
discariche e inceneritori. Il nostro piano alternativo di corretta gestione dei rifiuti è già stato sperimentato in altre realtà grandi e piccole italiane, con ottimi risultati: adottare il percorso “RifiutiZero”, ossia quella strategia di gestione di rifiuti che permette di
riprogettare la vita ciclica dei rifiuti considerati non come scarti ma risorse da riutilizzare come materie prime, tendendo ad annullare o diminuire sensibilmente la quantità di rifiuti da smaltire, dato
fondamentale consentendo ai cittadini anche un notevole risparmio di costi.

Tale percorso di gestione l’abbiamo da sempre sostenuto anche mediante proposte locali; l’introduzione della tariffa puntuale è stata la
prima delle nostre proposte avanzate all’amministrazione in questa
tematica e la sua applicazione ha permesso di aumentare considerevolmente la percentuale di raccolta differenziata stimata in
11 punti percentuali.

Per quanto riguarda invece il verde e le aree pubbliche, essi
rappresentano elementi irrinunciabili per ogni paese. Rigenerare e
proteggere i parchi cittadini è elemento distintivo di un
amministrazione che abbia cura della collettività amministrata e
coscienza della funzione del patrimonio naturalistico e del suo ruolo
ai fini del miglioramento della qualità della vita. I giardini
pubblici, dove occorra, vanno resi più fruibili e attrezzati di
panchine, cesti portarifiuti, fontanelle, giochi per bambini. In
alcuni casi sarà necessario un serio intervento di recupero e di
riqualificazione puramente ispirata a fornire al giardino pubblico la
funzione sociale – ricreativa, ambientale e culturale.

Il settore urbanistica è per noi un importante settore
dell’amministrazione comunale, il cui scopo dovrebbe essere quello di
far coincidere le esigenze di sviluppo con quelle di vivibilità. Si
tratta di proporre nuove forme di organizzazione dello spazio urbano
fondate sull’esigenza di limitare il consumo di suolo, promuovendo
forme di riuso del patrimonio edilizio esistente.

La nostra politica di mobilità nasce rispettosa della salute, del
territorio e dell’ambiente. Questa politica deve puntare a scelte
urbanistiche di protezione del territorio e allo sviluppo di spazi
vivibili per pedoni e ciclisti.

In merito al tema Energia, è nostro obiettivo promuovere a tutti i
livelli la diffusione delle pratiche di efficienza e risparmio
energetico ed in generale delle risorse ambientali. Adotteremo
strategie atte a favorire una diffusione capillare di impianti di
produzione energia da fonti rinnovabili, partendo dagli edifici
pubblici, dimostrando che è possibile ridurre i consumi energetici e
di conseguenza rispettare l’ambiente.

In merito al tematica del lavoro, imprese, artigianato e commercio,
nell’attuale panorama economico riteniamo che sia necessario adottare
delle politiche per aiutare le famiglie di chi ha perso il lavoro,
favorire il commercio locale ed, in generale, lo sviluppo di attività
produttive o del terziario sul nostro territorio.

Le politiche economiche e legate al mondo del lavoro le fa lo Stato,
ma il Comune deve intervenire ponendo in essere una moltitudine di
iniziative che incidano direttamente e indirettamente sul Lavoro e
sulla tutela delle risorse e delle persone. Lo deve fare ponendo
attenzione alle fasce deboli per rinsaldare il collante sociale che è
determinante per affrontare con la forza di una città unita questo
periodo di forte difficoltà.

E’ sotto gli occhi di tutti che le imprese e il commercio locale
stanno vivendo un momento di difficoltà senza precedenti. La nostra
visione di Bienate e Magnago è quella di un paese che deve riportare i
suoi abitanti a fare acquisti nelle attività locali creando un circolo
virtuoso che genererà benefici per tutta la popolazione. Il commercio
è l’anima economica di un paese, e noi intendiamo sostenerlo con tutti
gli strumenti a disposizione dell’amministrazione.

Tra le nostre azioni riportate, abbiamo il desiderio di incrementare
il numero di eventi culturali e iniziative di grande richiamo nel
periodo primavera/estate, in sinergia con imprenditori, artigiani,
commercianti, associazioni e giovani, in modo da assicurare il massimo
indotto possibile alle attività economiche del territorio.

A breve sarà attivo il nostro sito web all’indirizzo www.m5smagnagobienate.it

Sarà caricato il nostro programma amministrativo per Magnago e Bienate, nella versione completa e tutta la squadra dei candidati e assessori.

———————————————————————————————————-

Mia Immagine