Rigopiano. 12 vittime. Funzionaria a Quintino Marcella che chiedeva aiuto: “la mamma degli imbecilli è sempre incinta”

Senza categoria

Mia Immagine

Agenpress – Sale a 12 il bilancio delle vittime accertate, mentre quello delle persone disperse nel disastro scende a 17.

Ai due sopravvissuti recuperati all’alba di giovedì – il cuoco Giampiero Parete e il ‘tuttofare’ dell’hotel Fabio Salzetta – si aggiungono la moglie di Parete, Adriana Vranceanu, il figlio Gianfilippo e i tre bimbi recuperati successivamente: l’altra figlia di Parete, Ludovica, Edoardo Di Carlo e Samuel Di Michelangelo.

Sono poi state estratte vive altre quattro persone, due uomini – Giampaolo Matrone (lievemente ferito) e Vincenzo Forti – e due donne, Francesca Bronzi e Giorgia Galassi.

Mia Immagine

TGCOM 24 riporta la trascrizione della telefonata fatta da Quintino Marcella alla Prefettura.

“Sono Marcella di cognome, Quintino di nome”. Una litania che il titolare di un ristorante nel Teramano, primo a dare l’allarme per la tragedia dell’hotel Rigopiano, ha dovuto ripetere all’infinito nel suo tentativo di farsi ascoltare. Ma nessuno gli ha creduto: nemmeno la funzionaria della Prefettura di Pescara che ha ricevuto la sua telefonata alle 18.20 di mercoledì.

Marcella: “Mi sente?”.
Funzionaria: “Sì che la sento”.
Marcella: “Sono Marcella di cognome, Quintino di nome. Il mio cuoco mi ha contattato su WhatsApp cinque minuti fa, l’albergo di Rigopiano è crollato, non c’è più niente… Lui sta lì con la moglie, i bimbi piccoli… intervenite, andate lassù”.
Funzionaria: “Questa storia gira da stamattina. I vigili del fuoco hanno fatto le verifiche a Rigopiano, è crollata la stalla di Martinelli”.
Marcella: “No, no! Il mio cuoco mi ha contattato su WhatsApp 5 minuti fa, ha i bimbi là sotto… sta piangendo, è in macchina… lui è uno serio, per favore”.
Funzionaria: “Senta, non ce l’ha il suo numero? Mi lasci il numero di telefono (…). Ma è da stamattina che circola questa storia, ci risulta che solo la stalla è crollata. Che le devo dire?”.
Funzionaria: “Come si chiama quel cuoco?”.
Marcella: “Giampiero Pareti. È quello della pizzeria, è il figlio di Gino…”.
Funzionaria: “Sì, lo conosco benissimo il figlio di Gino, conosco lui, conosco la mamma. È da stamattina che gira ‘sta cosa. Il 118 mi conferma che hanno parlato col direttore due ore fa, mi confermano che non è crollato niente, stanno tutti bene”.
Marcella: “Ma come è possibile?”.
Funzionaria: “La mamma dell’imbecille è sempre incinta. Il telefonino… si vede che gliel’hanno preso…”.
Marcella: “Ma col numero suo?”.
Funzionaria: “Due ore fa, le confermo, al 118 hanno parlato con l’hotel. Non le dico una bugia! Ma se fosse crollato tutto, pensa che che rimarremmo qua?”
Marcella: “Si metta in contatto col direttore…”.
Funzionaria: “Non so se si rende conto della situazione… Abbiamo gente in strada, gente con la dialisi, anziani. E io per lei… Provi lei a mettersi in contatto con il direttore. Non è scortesia. Arrivederci”.

L’articolo Rigopiano. 12 vittime. Funzionaria a Quintino Marcella che chiedeva aiuto: “la mamma degli imbecilli è sempre incinta” sembra essere il primo su Agenpress.

Mia Immagine