Crocetta lancia l’aeroporto internazionale nel Messinese: “Roma non lo blocchi” (VIDEO)

Senza categoria

testo

“Mi rifiuto di pensare che di fronte a un miliardo di euro di investimenti privati, ci sia qualcuno a Roma che possa decidere di bloccarlo. Sarebbe un atto di ostilità e inimicizia nei confronti della Sicilia, che sicuramente non accetteremo”. Lo ha detto il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta in conferenza stampa a Palazzo D’Orleans, a Palermo, parlando del progetto per la realizzazione dell’aeroporto a Pace del Mela, nel Messinese. All’incontro con i cronisti è presente l’imprenditore indiano Mahesh Panchavaktra, interessato alla realizzazione dello scalo nel Messinese.

Il progetto riguarda un hub internazionale e intermodale di comunicazione aerea, ferroviaria, marittima e viaria nel messinese da parte di un imprenditore indiano.

“Inseriremo questa idea – ha assicurato – nel piano dei trasporti regionale e insieme ai sindaci di San Pier Niceto, Monforte, Pace Del Mela, Milazzo e Messina e il presidente del Parco dei Nebrodi di creare insieme alla società indiana creeremo un protocollo di intesa per facilitare questo processo”.

Per il governatore Crocetta “l’aeroporto non sarà concorrenziale a Palermo e Catania, ma un hub internazionale. L’idea è creare un polo internazionale integrato e intermodale di comunicazione aerea, ferroviaria, marittima e viaria. L’operazione prevede 1 miliardo di dollari di investimenti e l’aeroporto può essere realizzato in un anno e mezzo dalla autorizzazione”. Lo ha detto

“Non abbiamo rilasciato autorizzazioni ma abbiamo manifestato l’intenzione di sostenere quest’iniziativa. Non è un progetto per fare il terzo aeroporto siciliano concorrenziale a quelli di Palermo e Catania, né di fare un aeroporto – ha detto – per le isole minori. Seguo questa questione da quando ero parlamentare europeo”. “L’area metropolitana di Messina è penalizzata dal punto di vista delle infrastrutture portuali. Il buon Riggio potrebbe dire che la zona produce poco, ma bisogna leggere il progetto. – aggiunge Crocetta – L’idea è di utilizzare il porto di Milazzo per creare una struttura portuale a Milazzo capace di intercettare navi da 200 tonnellate, che venga messo in comunicazione con le ferrovie”. Poi Crocetta ha annunciato: “la prossima settimana avrà una idea di massima del progetto e dopo lo sottoporrò al ministero dei Trasporti”.

E domani Mahesh Panchavaktra che sarà in visita nella zona industriale dell’Agrigentino. A guidare il tour saranno Maria Grazia Brandara, commissario straordinario dell’Irsap Sicilia e il vicepresidente della Regione siciliana, Mariella Lo Bello. La visita inizierà alle ore 11 alla Valle dei Templi, per un giro turistico al parco archeologico, e a seguire un passaggio alla sede della Camera di Commercio (Via Atenea), e alla sede dell’ex Provincia regionale di Agrigento ora Libero Consorzio Comunale di Agrigento (Piazza Aldo Moro). In chiusura la delegazione farà tappa all’agglomerato industriale agrigentino nella sede degli uffici Irsap di Agrigento (Piazza Trinacria, Aragona).

“L’ingegnere Panchavktra ha manifestato ampiamente la volontà di relazionarsi con gli imprenditori e stringere accordi e joint venture con le aziende locali, specie del settore agricolo e agrumicolo – dice Brandara – con questo tour nell’agrigentino vogliamo far conoscere un territorio dalle molteplici potenzialità, oltre che di grande fascino storico e artistico, e strettamente collegato, da un punto di vista della posizione strategica e industriale, al progetto dell’aeroporto intermodale per gli scambi commerciali di import ed export. Siamo certi che Panchavaktra ne rimarrà colpito”.

Panchavaktra che da diversi giorni si trova in Sicilia ha fatto diversi incontri istituzionali finalizzati alla realizzazione di un hub intermodale di trasporti, passeggeri e merci, nella Piana del Mela, che sia base logistica di scambio transcontinentale con i paesi dell’Oriente, interamente finanziato da capitali privati della stessa holding indiana Panchavaktra Group.

testo