Bergamo – Animali in libertà nella cascina ottocentesca

Senza categoria

Mia Immagine

cascina ugda bergamoGEAPRESS – L’obiettivo perseguito dal Comitato Nazionale U.G.D.A. Onlus è quello di restituire dignità agli animali maltrattati e abbandonati e con il progetto “Animali in libertà” si è realizzato in un’antica cascina del 1856, in Valle Brembana (BG).

Un paradiso di libertà e coccole”, così è definito dai volontari che in un anno hanno accolto ben 100 animali, recuperati da situazioni di maltrattamento o da abbandoni. Tutti, poi, hanno trovato una felice adozione.

Mia Immagine

Certo, questo “paradiso” ha comportato tanti sacrifici e spese per la ristrutturazione della cascina. Il luogo è raggiungibile solo da un sentiero nel bosco per cui ogni materiale, anche quello più pesante, è portato a braccia o con la carriola dai volontari, veri e propri angeli dei quattro zampe bisognosi. Inoltre, tale attività si svolge in condizioni climatiche estreme, la temperatura d’inverno può scendere diversi gradi sotto lo zero e le nevicate sono abbondanti.

Ciononostante, gli animali sono assistiti dal punto di vista veterinario, nutrizionale e psicologico. Le cucce di caldo legno imbottite di coperte sono sistemate in locali chiusi con “canaiole” per poter dare la possibilità ai cani di poter entrare ed uscire a piacimento e scorazzare in migliaia di metri di terreno a loro disposizione. I gatti, invece, vengono riparati in un grandissimo stanzone sovrastante la stalla dove stanno le caprette nella stagione rigida.
Non manca, poi, la consulenza legale offerta dall’UGDA ai cittadini di tutta la bergamasca, e l’accoglienza di animali provenienti dal sud Italia.

Insomma, un duro lavoro quello dei volontari locali che chiedono aiuto per continuare a mantenere questo angolo di “paradiso”. Sul gruppo Facebook “Cascina UGDA animali in libertà”, è possibile seguire l’attività svolta dai volontari e le storie dei quattro zampe salvati.

Ringrazio sentitamente fin da ora gli amici che volessero aiutarci in questa meravigliosa, ma faticosissima avventura – ha dichiarato Paola Suà, Presidente Nazionale UGDA – E ai volontari locali vanno i miei più affettuosi ringraziamenti per l’abnegazione con cui si prodigano per le tante povere anime accolte con grande amore”.

CLICCA QUI per ricevere la NEWSLETTER di GEAPRESS

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati

Mia Immagine