La più bella frase d’amore è … ‘Stasera ti preparo la pizza’

Senza categoria

Mia Immagine

Questa frase cari cuochetti, mi fa pensare agli occhi di mio figlio e al modo in cui si illuminano non appena la pronuncio.
La uso sopratutto quando voglio gratificarlo per qualcosa, oppure la usa lui oggi mi sto comportando bene mamma, mi fai la pizza? alcune volte mi piace lasciarla sospesa a metà, così giusto per creare una certa suspense, gli dico sei stato bravissimo! sai che ti dico? Stasera … e lui si illumina e noto che di riflesso illumina anche il papà che improvvisamente si mostra più attento e interessato.
Ma c’è anche il rovescio della medaglia ..


.. se è pur vero che ‘più che un impasto di acqua e farina la pizza è un gesto d’amore’ nel mio caso ce ne vuole tanto, perché anche se siamo solo tre in famiglia, abbiamo gusti diversi e ci piace cambiare spesso .. quindi:

Mia Immagine

  1. pizza margherita per il piccolo artista .. e fin qui 
  2. pizza margherita ma con farina integrale e con aggiunta di parmigiano per il papà .. e vabbè
  3. infine tonno e cipolle per me .. non mi piace margherita e neanche integrale e poi cucino io. 

Ma come si può accontentare tutti? Si può, per la pizza si può, anzi si deve .. prendendo una scorciatoia naturalmente e acquistando l’impasto già pronto in panetteria .. e abbiate pazienza!!

Certo che prepararlo in casa da soddisfazione, certo che è facile e non costa nulla, ma anche risparmiare tempo e fatica, con la garanzia di un impasto a regola d’arte, non fa mica schifo!

per 3 pizze 
g 300 circa di impasto pronto per pizza normale o integrale 
(g 100 circa per ogni pizza) 
g 200 circa di polpa o passato di pomodoro
2 mozzarelle
parmigiano grattugiato (facoltativo)
1 scatoletta di tonno sott’olio o al naturale
1 cipolla piccola
 Origano 
sale e olio d’oliva
  • Tagliamo a cubetti le mozzarelle, a fettine sottili la cipolla e sgoccioliamo bene il tonno. Accendiamo il forno a 250°. Condiamo il pomodoro: versiamolo in una ciotola e aggiungiamo un pizzico di sale, un pizzico di origano e 1 o 2 cucchiai d’olio d’oliva e teniamolo da parte. 
  • Dividiamo l’impasto e in 3 panetti uguali. Infariniamo leggermente un mattarello ed un piano da lavoro e stendiamo tutti e tre i panetti dandogli una forma il più possibile tonda, oppure tagliamola quadrata con la rotellina apposita e adagiamole su una teglia foderata con carta da forno o ben unta d’olio. 
  • Condiamo le due pizze margherita stendendo con un cucchiaio uno strato di pomodoro, cospargiamo la superficie con cubetti di mozzarella e condiamo il tutto con un filo d’olio. Aggiungiamo una spolverata di parmigiano a piacere.
  • Per la pizza tonno e cipolla: dopo averla condita con pomodoro e mozzarella, cospargiamola con il tonno, spezzettandolo con le mani, e ricopriamola con fettine di cipolla (a me piace piuttosto ricca) e un filo d’olio.
  • Cuociamo le pizze nel forno ben caldo per 10 o 15 minuti ognuna. Saranno cotte quando sollevando la base risulterà leggermente dorata.  
Buon appetito!

Semplice no? Buon fine settimana a tutti!!

    Mia Immagine